YouTube...... Flickr........ Facebook...... Yahoo...... Gmail...... Hotmail


BENVENUTI NEL MONDO DI DHUUMCATU
via Casilina 525, Roma /// tel.064465152 ///
fax.062424099 /// dhuumcatu@yahoo.it

seguici su:


Profilo ufficiale su Facebook Canale ufficiale su YouTube Album fotografico su Flickr

il Visto Italiana COSTA 8 mila Euro !

লক্ষ্য করুন- শেয়ার করুন-প্রতিবাদ করুন
Class Action মামলা শুরু হতে যাচ্ছে
বাংলাদেশে যাহারা ফেমিলি ভিসা নিয়ে
সমস্যাতে আছেন। সকলের ফাইল একত্রিত করে
মামলার প্রস্তুতি চলছে।
এ পযর্ন্ত আমাদের নিকট কিছু ফাইল জমা হয়েছে
যাহার ফাইল আগে আসবে, তাহার ডকুমেন্টস প্রথমে পাঠানো হবে এই প্রকার
সিদ্ধান্ত নেওয়া হয়, উপস্থিত সকলের মতা-মতের ভিত্তিতে।
কি ভাবে করা হচ্ছে তার নমুন কপি দেওয়া হলো।
শেযার করুন, সকল স্থানে অধিকার প্রতিষ্ঠিত করুন- ধন্যবাদ
Al Rispettabile Ambasciatore Italiano
Al Rispettabile funzionario Ufficio Visti
Ambasciata Italiana a Dhaka

EPC. Ministro degli Affari Esteri
Oggetto: richiesta sollecito
L’Associazione Dhuumcatu sita in Via Casilina 525, 00177 Roma, Vi ringrazia per le precedenti collaborazioni e come delegata dei nostri iscritti, Vi informa che i sottoiscritti:
1. La famiglia del sig. ‍Samsuddin........................ nato il ....................... in Bangladesh ............................ ha presentato la richiesta di ricongiungimento familiare all’Ambasciata Italiana a Dhaka il 30/08/2016, con riferimento ...........................; essendo trascorsi quasi due anni dalla richiesta, Vi chiediamo il sollecito della pratica di ricongiungimento familiare. 
2. La famiglia del sig. ARMAN nato a (Bangladesh) ha presentato la richiesta di ricongiungimento familiare all’Ambasciata Italiana a Dhaka il 07/09/16, con riferimento ; poiché dal giorno della richiesta sono passati quasi due anni, Vi chiediamo il sollecito della pratica di ricongiungimento familiare. 
3......................
4.........................
5..................................
Grazie infinite per l’attenzione
Distinti Saluti
Nure Alam Siddique detto BACHCU
L’Associazione Dhuumcatu
Roma: 19-05-2018
N.B.
Con molto dolore Vi informiamo di un gravissimo fenomeno creatosi nella città di Dhaka. In quest’ultima si è formata una catena abusiva che si avvicina alle famiglie bisognose dei solleciti di ricongiungimento per estorcere alte somme di denaro in cambio di visti illegali. Gli sfruttatori arrivano a chiedere da 5.000,00 Euro a 8.000,00 Euro garantendo il rilascio dei visti entro 10-15 giorni.
Rispondi Rispondi a tutti Inoltra Altro

Capodanno Bangla 1425


Comunicato stampa: Capodanno Bangla 
Il 14 Aprile 2018 verrà festeggiato il nuovo anno 1425 nel Calendario Bangla. Questo giorno di festa coincide con il tipico calendario usato nei paesi sud asiatici. La comunità bengalese ha organizzato un ritrovo collettivo presso Largo Preneste a Roma alle ore 14.00. Donne, bambini e uomini useranno i vestiti tradizionali, in particolare le numerose donne sfoggeranno i loro bellissimi sari dai colori che rievocano l’arcobaleno . Ricordiamo che la festa vera e propria verrà festeggiata dal 28 Aprile al 1 Maggio presso “Campo sportivo Atletica 2000” in Via di Centocelle 100. 

Siete tutti invitati all’eventi .
Cordiali saluti 
Comitato Organizzativo

Buona Pasqua- Buna FESTE

   Noi crediamo la convivenza 
                       
    il Mondo è Multi Religiosa 

20 Feb 2018 a mezzanotte tutti a Largo Preneste

20 Feb 2018 a mezzanotte
tutti a Largo Preneste

Nel novembre 1999 l’UNESCO ha proclamato il 21 febbraio
“GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE”.

Le celebrazioni della GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE” hanno l’obiettivo di promuovere la diversità linguistica e culturale ed il multilinguismo nella convinzione che una cultura della pace possa fiorire solo dove ognuno possa comunicare liberamente nella propria lingua . in tutti gli ambiti della propria vita. L’UNESCO crede fermamente che nell’istruzione sia fondamentale non solo la diversità linguistica e culturale ma anche la tutela, protezione, conservazione delle lingue in pericolo di estinzione.
Perché il 21 febbraio? Gli eventi che hanno condotto all’adozione di questa data iniziarono quando il Governatore del Pakistan occidentale ed orientale dichiarò pubblicamente il 21 marzo 1948 che l’URDU sarebbe diventata l’unica lingua ufficiale per tutto il Pakistan. Ma la maggior parte della popolazione che viveva in Pakistan parlava il BENGALI e quindi protestò contro la dichiarazione.
Il 21 febbraio 1952 un gruppo di studenti sostenitori del bengala persero la vita protestando presso il campus universitario di Dhaka contro le autorità pakistane che cercavano di imporre l’urdu. Tutto questo accadde tra le 3.20 e le 3.50 del 21 febbraio del 1952 e questi minuti seminarono nel cuore dei bengalesi il desiderio di una nazione . iniziò così la lotta per l’indipendenza .
Il significato di questa giornata va oltre il semplice movimento della lingua per rappresentare la lotta per l’emancipazione dall’oppressione. Celebrare questo evento significa contribuire a sviluppare l’identità culturale nazionale che ha fatto dei bengalesi un popolo che abita una nazione indipendente.
In Bangladesh la giornata della lingua madre è commemorata con eventi che hanno luogo presso il monumento ai martiri della lingua .Molta gente porta fiori soprattutto gialli e rossi che vengono sistemati ai piedi del monumento stesso .E’ un giornata solenne di rispetto per i martiri della lingua che portarono all’attenzione del mondo la necessita di mantenere in vita le lingue marginali.
Allo scoccare della mezzanotte ha inizio una processione guidata dal Primo Ministro e la gente che indossa fasce nere in segno di lutto ,scalza, si dirige verso lo SHAEED MINAR ( il monumento dedicato ai martiri)e depone fiori ghirlande corone in segno di rispetto e fa una promessa solenne per tradurre i sogni dei martiri in realtà, per la democrazia , una società libera dallo sfruttamento e l’emancipazione economica. Nel mondo ,là dove sia presente un gruppo considerevole di bangladesi si commemora l’ evento.
Nel Vostro Quartiere posizioniamo temporaneamente un monumento dedicato alla lingua madre collocato nella LARGO PRENESTE Proprio qui il 20 febbraio 2018 alle ore 23.30 molte persone provenienti da diverse comunità ed istituzionali si incontrano per deporre fiori. L’evento continuerà giorno dopo 21 Feb 2018 fino alle ore 16.00

un cimitero per Musulmani

ইতালীতে মুসলিমদের জন্য আলাদা কবর স্থান খরিদ করার জন্য ছেষ্টা চলছে, আপনাদের সার্বিক সহযোগীতা কামনা করছি ।
----------------- ধন্যবাদ, --------
২৫ শে ডিসেম্বর, বিকাল ৪.০০টায়
ওয়াজ মাহফিল, মসজিদ-এ-উম্মাহ, Via Capua,4-- Torpignattra
আপনি স্ব-পরিবারে আমন্ত্রিত ।
https://www.facebook.com/bachcu.dhuumcatu/videos/1586779468075343/


Sempre Bengalesi, ma Perché ?


112 non è intervenuto
পুনরায় গতকাল রাতে বাংলাদেশীর উপর আক্রমন ।।
Ancora aggressione ai cittadini del Bangladesh 
Ieri sera verso 2.08 , stessa gruppo a malmenato un altro lavoratore del Bangladesh .
nessuno notizia, addirittura 112 non è intervenuto quando hanno chiamato per aver un aiuto .
----------- CHI è responsabile ???
যদি মনে করেন আপনার নূন্যতম দায়ীত্ব তাহলে
আজ বিকাল ৫টায়, Piazza della MARRANELLA , তরপিনাতারাতে প্রতিবাদ সভায় অংশগ্রহন করুন ।
------- আওয়াজ তুলুন ।।।
ঘড়ে বসে থাকবেন না ------

Siamo Brutti e NEGRI è il nostro orgoglio

শেয়ার করুন- আগামীকাল সকাল ১০.০০টায়, সমাবেশ- Largo Argentina
--------COMUNICATO STAMPA------------
MANIFESTAZIONE, Sabato 04-11-2017
Alle ore 10.00 in Piazza Benedetto Cairoli- Roma 
------------------ Vicino Largo ARGENTINA-----------
Cari concittadini, come avrete appreso dai fatti di cronaca la notte tra il 28 ed il 29 ottobre un gruppo di ragazzi italiani, verso le due di notte, ha massacrato un ragazzo del Bangladesh che stava tornando a casa dopo il lavoro. 
Perché gli hanno fatto questo? Forse perché è un IMMIGRATO? O forse perché ha la PELLE NERA? Cosa ne pensate? 
Per noi quest’aggressione non è un episodio isolato, ma ben programmato, e ci sembra evidente che la politica italiana, tramite i media, in un periodo di difficoltà come questo, tende ad inculcare nelle menti di tutti gli italiani odio (soprattutto nei giovani che si sentono così motivati e giustificati a fare atti di razzismo). Questo oramai è un problema sociale ed anche politico. Contro questa aggressione nessun partito politico di Destra ha mostrato alcuna forma di solidarietà alla vittima. Denunciamo questa politica razzista e fascista organizzando questa manifestazione in piazza Benedetto Cairoli a Roma, siete tutti pregati di partecipare e di esprimere la vostra opinione.

Kartik è nostro Fratello

Contro il Razzismo
Manifestazione 
Sabato 04-11-2017
Alle ore 10.00
a Roma - Piazza Benedetto Cairoli

La minoranze Islamica in Birmania , ONU che cosa fa ?

শেয়ার করে পৌছানো আপনার দায়ীত্ব- ধন্যবাদ
স্বারক লীপি

Al Onu
Al Parlamento UE
Al Parlamento Italiano
Alle Giunte Regionale - Italiano
Alle Giunte Provinciale- Italiano 
Alle Giunte Comunale- Italiano
Alle Giunte Municipale- Italiano

Epc. Uffici Pubblici
Oggetto: Persecuzione 
della minoranza 
Islamica in Birmania

Add caption
Le associazioni firmatarie qui sotto, Vi denunciano il fatto che il governo della Birmania da anni sta massacrando la popolazione ROHINGAY , o meglio specificare che sta massacrando la minoranza Islamica insieme anche a persone di altra fede come quella induista. Ultimamente il Governo e il suo Presidente Aung San Suu Kyi hanno mirato questa etnia, in quanto la signora è appoggiata ed è acclamata dal mondo intero dopo essere stata insignita del premio Nobel per la pace. Ma dov’è il suo merito, se lei stessa supporta una causa così disumana? Ma davvero non ci rendiamo conto di quello che realmente sta accadendo?
I militari con l’aiuto dei cittadini birmani di fede buddhista, stanno perseguitando nei modi più disumani ed impensabili le minoranze di altra fede (in particolari gli islamici).
Non si comprende per quale ragione gli Stati e le vari istituzioni non si siano mai interessate a questa causa tanto quanto la generale opinione pubblica. 
Proprio per questo disinteressamento è difficile avere anche una semplice autorizzazione dalla Questura per un corteo nelle piazze del Centro della città.
Forse ancora nessun ha capito che ha superato il limite della barbaria che HITLER ha fatto contro gli Ebrei. Il dittatore HILTER non faceva a pezzi il corpo degli Ebrei, invece il Governo Birmania e Aung San Suu Kyi dopo l'uccissione dei musulmani fanno a pezzi i loro corpi e buttano al fiume per i coccodrilli e a terra per gli ucellli AVVOLTOI 
Poiché noi sotto firmatari riteniamo che tutti i genocidi siano ingiusti a prescindere, a maggior ragione uno come quello in Birmania che attualmente si sta svolgendo in modo disumano col supporto del Nobel per la pace Aung San Suu Kyi e dei buddhisti suoi seguaci, chiediamo di discutere il problema a livello politico sociale e in aggiunta il vostro intervento a favore delle minoranze e degli indifesi.
Grazie infinite per la Vostra disponibilità e Vi auguriamo un buon lavoro e Lavoriamo tutti e tutte per la pace.
Con un saluto di cuore:
Ass. Bangladesh in Italy, Olama Council of Italy, Ass. Greater Dhaka, Ass. Greater Faridpur, Ass. Greater Comilla, Ass. Greater Noakhali, Ass. Greater Sylhet, Barisal Bivag, Manikgonj Zela Somity, Gazipur Somaj kollan Somity, Brihottor Dhaka Jubo Porishod, Brihottor Sylhet Jubo Songho, Mohila Songshta, EPBA, Olama Foundation, Bangladesh Banker Baboshai Somity, Bangladesh Banker Somity, Jubo Baboshai Somity, Ass. Euro-Asia Culture, San Paolo Samajik Songothon, Cento Celle Okko Porishod, Ass. Amora Sobai, Habigonj Jela Basi, Ass.Pakistana in Italy, Ass. Indiana in Italy, Ass. Nord Africana i Italy e Dhuumcatu

Manifestazione 18 Set 2017 - Birmania


   আমার সন্তানকে বাঁচতে দাও
   Comunicato STAMPA- 
প্রেস বিজ্ঞপ্তিঃ মহা সমাবেশ, ১৮ সেপ্টম্বর  ২০১৭, বিকাল ৪.০০টায়
La minoranza islamica in Birmania è vittima di genocidio e sostanzialmente nessuno muove un dito contro il Governo del partito di Aung San Suu Kyi, Premio Nobel per la Pace ?. Se invece i Rohingya oppongono resistenza allora si parla di come nel caso della resistenza Palestinese all'occupazione militare da parte di Israele. Contro questo doppio standard, contro questa ipocrisia internazionale:
Manifestazione 18 Set 2017, Ore 16.00 
Piazza Esquilino, Roma 
Siete Tutti Invitati